Pensarci ora: attiva un piano di previdenza complementare per un futuro migliore!

Fondo Pensione Aureo è la scelta giusta per chi ha a cuore il proprio futuro e quello dei propri figli e nipoti: prima si apre la propria posizione individuale, prima è possibile beneficiare dei suoi numerosi vantaggi.

Fondo Pensione Aureo ti permette infatti di integrare la tua posizione previdenziale per garantire, attraverso una serie di versamenti periodici, un miglior tenore di vita al raggiungimento dell’età pensionabile. Inoltre tutti versamenti godono di un trattamento fiscale agevolato: i premi versati sono deducibili dal tuo reddito imponibile fino ad un massimo di €5.164,57 l’anno.

Sono anche possibili anticipazioni della tua posizione individuale:

  • fino al 75% per le spese mediche gravi del contraente o del nucleo familiare
  • fino al 30% senza alcuna motivazione**
  • fino al 75% per l’acquisto della prima casa o per le ristrutturazioni

Scarica la brochure informativa e scopri di più

Calcola ora la tua pensione

Il Fondo Pensione Aureo è un prodotto istituito da BCC Risparmio&Previdenza S.G.R.p.A. Prima dell’adesione leggere la Nota Informativa ed il Regolamento disponibili presso le filiali della banca e sul sito internet www.bccrisparmioeprevidenza.it

Novità – Campagna Fondi Pensione Aureo PerTempo: suona la campanella!

Pensaci ora! Genitori e nonni sono consapevoli che uno degli antidoti all’incertezza è investire in una buona istruzione per figli e nipoti.

Ma quanti soldi è necessario accantonare? E come?

Ecco alcune opportunità per chi desidera iniziare a risparmiare oggi per un obiettivo universitario futuro, tra dieci/diciotto anni. I rendimenti bassi, o addirittura negativi, sono una sfida non da poco per le famiglie che devono accantonare di più e affrontare un maggior rischio.

Scarica la scheda prodotto in pdf  e rivolgiti alla tua filiale per maggiori info.

I fondi pensione: gli sconti del Fisco fino a 5 mila euro

Può sembrare esagerato, eppure attivare un fondo pensione fin dalla culla (o quasi) ha una sua logica. I vantaggi fiscali sono interessanti, anche per i genitori. Il versamento in quote di fondi pensione fino ad un importo di 5.164 euro all’anno possono essere dedotte dall’imponibile Irpef annuo. Se, per esempio, il genitore che versa 5.164 euro al fondo pensione per il figlio a carico avesse un reddito Irpef annuo di 35 mila euro, risparmierebbe 1.962 euro di tasse, che salirebbero a 2.117 nel caso in cui il suo reddito fosse per esempio di 65 mila euro e a 2.220 euro se il reddito annuo fosse di 90 mila euro. Inoltre sul risultato di gestione maturato il fisco preleva il 20% (rispetto al 26% previsto sui rendimenti dei fondi comuni, delle sicav e delle gestioni patrimoniali) ed applica una tassazione agevolata in fase di prestazione previdenziale finale (sia essa sotto forma di rendita che di capitale). L’insieme di questi vantaggi fiscali permette di sopportare rendimenti della gestione finanziaria del fondo anche quando non fossero particolarmente brillanti. Infatti, se 18 anni fa fosse stato attivato un fondo pensione con un versamento mensile da 50 euro (per un totale

quindi finora di 10.800 euro versati) il montante maturato ammonterebbe a 15.039 euro (per un +3,3% di rendimento annuo composto) ma con 5.338 euro di risparmi fiscali complessivi. Il calcolo si riferisce a un genitore che avesse avuto un reddito medio di almeno 35 mila euro annui. C’è poi un altro aspetto dei fondi pensione che può far comodo alle famiglie. L’anticipazione del capitale maturato si può richiedere soltanto per gravissimi problemi di salute fino al 75% del totale della posizione accumulata, dopo 8 anni di iscrizione alla previdenza complementare si può chiedere al massimo il 30% per altre esigenze (senza alcuna preclusione). Questo meccanismo consente di «blindare» il capitale, lasciando però aperta la porta ad un salvagente in caso di bisogno. Per ottimizzare il rendimento finale è comunque possibile adottare un semplice accorgimento. Se il piano di versamenti è di 18 anni, per esempio, si parte con il versamento iniziale nel comparto del fondo pensione a più alto profilo di rischio per poi decrescere (dopo 10 anni) in un comparto bilanciato e, quando mancano 3-4 anni, in un comparto obbligazionario per chiudere gli ultimi due anni in un comparto garantito.

Fondo Pensione Aureo: un investimento flessibile e su misura!
Apri un fondo pensione per il tuo bambino, fino ai suoi 18 anni beneficerà dell’azzeramento dei diritti fissi.

Scopri di più

I Pac: piccoli passi puntando (anche) sulla Borsa

Attualmente i tassi di interesse dei titoli obbligazionari sono sui minimi storici e in alcuni casi (come per i Bot i Ctz) addirittura in territorio negativo. Una soluzione, da valutare, è quella di assumersi dei rischi maggiori — da sopportare soprattutto nel breve periodo — per cercare di incamerare rendimenti più sostanziosi nel medio lungo termine. Una formula che consente di entrare in Borsa con un profilo di rischio più «controllato» rispetto all’investimento dell’intero capitale tutto in una volta è quello dei Piani di accumulo (Pac). Questa opzione investe in modo costante una somma (anche 50 o 100 euro per volta) in tutte le condizioni di mercato. Sia quando gli indici di

Borsa salgono, sia quando i listini scendono. In questo modo, attivando il Pac alla nascita del figlio, o nei primi anni di vita, è possibile, mese dopo mese, anno dopo anno, accumulare un capitale cospicuo. Per esempio con un Pac da 50 euro al mese della durata di 18 anni (per un controvalore quindi di 10.800 euro totali) dal 1985 a oggi in media è stato possibile accumulare 18.380 euro tramite un buon fondo bilanciato. Nei periodi migliori si sono raggiunte punte di quasi 24 mila euro per il bilanciato. Al contrario, nelle situazioni peggiori, il capitale accumulato con il Pac sul fondo bilanciato non è andato oltre i 14.758.

Fonte: Corriere della Sera / Finanza e Risparmio – settembre 2016 http://www.corriere.it/economia/finanza_e_risparmio/cards/investire-figli-polizze-pac-come-risparmiare-oggi-l-universita/suona-campanella_principale.shtml

News ed eventi

Gioca la tua carta – diventa imprenditore di te stesso

martedì, 12 dicembre 2017

Seminari gratuiti e accesso al credito vantaggioso per chi decide di mettersi in proprio

Concorso “Calendario Fotografico RiminiBanca 2018” – Vincitori

lunedì, 11 dicembre 2017

Ecco i nomi dei 13 vincitori del Concorso Fotografico RiminiBanca 2018, complimenti a tutti!

Dal 15 novembre gioca con CartaBCC&WIN, la nuova edizione dell’instant win di CartaBCC

venerdì, 17 novembre 2017

Dal 15 novembre al 15 gennaio torna CartaBCC&WIN, la nuova edizione dell’instant win di CartaBCC.

Novità! Voucher per la digitalizzazione delle Pmi: modalità e termini per l’erogazione.

mercoledì, 8 novembre 2017

Il Ministero dello Sviluppo Economico stabilisce modalità e termini per la concessione di contributi a fondo perduto in forma di voucher, a favore delle PMI, con decreto direttoriale 18 settembre 2017.